Blog

Sogni d'oro… se dormi sano, naturale e sicuro – Parte 2

01/12/2017 Sogni d'oro… se dormi sano, naturale e sicuro – Parte 2

Riposare in un ambiente salubre e “naturale” è comprovato favorisca un sonno di qualità e dormire bene è fondamentale per il benessere psico-fisico. Come arredare, quindi, la zona notte? In questa seconda parte i nostri suggerimenti su materiali e tessuti, anche made of COEX! 

UN ARREDO IN LEGNO NATURALE
Ambiente naturale significa in primo luogo prediligere materiali naturali (a partire dal legno) e tessuti naturali, ricercando quelli più adatti, di stagione in stagione, a garantire le temperature più salutari. I tessuti in fibre naturali offrono, infatti, garanzie di eleganza e benessere specifiche sia che si tratti di abbigliamento che di rivestimenti (fodere, copriletti, cuscini, tende…) che di lenzuola, e se “made of COEX” anche in termini di sicurezza, fireproof.
Per quanto riguarda i mobili, il legno naturale può essere di molte varietà: betulla, frassino, faggio... Il cirmolo, per esempio, è altamente resistente e caratterizzato da un profumo aromatico. Gli oli essenziali, presenti in alta concentrazione nel legno e nella resina, sono in grado di abbassare e stabilizzare la frequenza cardiaca e migliorare la circolazione, esercitando un’azione di benessere generale. Grazie a queste caratteristiche il cirmolo influisce quindi positivamente sulla qualità del sonno e, rispetto ad altre essenze, possiede anche proprietà antibatteriche e rende gli ambienti umidi più salubri.

IL PROFUMO DEL SONNO
Restando in tema di “essenze”, ci sono aromi che conciliano la distensione della mente e quindi il relax, siano essi assimilati grazie a tisane, diffusori, potpourri o come gocce sul cuscino o in un bagno caldo. L’aromaterapia (ramo della fitoterapia che utilizza gli oli essenziali per curare un’ampia gamma di disturbi) incorona la lavanda fragranza regina del sonno; la seguono vaniglia, limone, maggiorana, melissa, sandalo e valeriana, oltre a olii essenziali al bergamotto e all’arancio amaro. 

“STACCARE LA SPINA” 
Riposare in un ambiente salubre e “naturale” è comprovato favorisca un sonno di qualità. Gli scienziati oggi si dividono in merito agli effetti dei campi elettromagnetici sul sonno e sul fatto che “caricano di tensione” il nostro corpo; i tessuti sintetici generano, peraltro, cariche statiche e attirano polvere e particelle inquinanti e le componenti metalliche sembrerebbe amplifichino gli effetti negativi delle onde elettromagnetiche. In ogni caso, tenere lontano dal luogo del riposo prese elettriche, modem e pc (e quindi il lavoro), il rumore, e non solo, di radio e tv, e spegnere il cellulare, sono scelte importanti per entrare “in modalità” riposo. 

LAST BUT NON LEAST: IL SISTEMA LETTO TELAIO, RETE E MATERASSO
Se la favola della principessa sul pisello insegna, infine, che anche un elemento così piccolo può disturbare il sonno, metaforicamente si capisce quanto importante sia scegliere un “sistema letto” d’alta qualità. E la naturalità è una scelta di “campo” importante anche per il sistema letto: dai materiali ai tessuti, ai materassi!
Oggi si discute, infatti, se anche le molle dei materassi possano o no generare campi elettromagnetici; e si dice che non si dovrebbero trascurare le onde magnetiche emesse da un telaio o da una rete di appoggio in metallo. Per quanto concerne l’assemblaggio, esistono dei modelli di letto che sfruttano l’incastro, evitando ogni componente metallica. Rispetto alla rete metallica, invece, si può opportunamente optare per un sistema a doghe in legno naturale (betulla, frassino, faggio) da distanziare a seconda dell’elasticità o rigidità del materasso scelto per sé. Ma, materasso in lattice o memory? Dipende da chi siamo (peso, costituzione, termoregolazione corporea) e come dormiamo. Per chi tende a mantenere una posizione costante durante il sonno è più adatto il memory, che “memorizza” appunto le nostre posizioni; per chi invece ha un sonno più movimentato può essere consono un più elastico materasso in lattice. 
Se il memory può essere naturale o sintetico, il lattice 100% naturale (quando cioè la percentuale di lattice naturale di origine vegetale - caucciù - arriva almeno all’85%) mantiene più elasticità (non stressa la colonna vertebrale), è ergonomico, altamente traspirante e antibatterico
Fra gli altri materiali naturali che oggi sono impiegati nella realizzazione dei materassi vanno citati poi anche la fibra di cocco (che garantisce un sostegno adeguato), la fibra di cactus (per una regolazione naturale dell’umidità), alghe marine (per un effetto lenitivo sul sistema respiratorio), gli olii essenziali di soia… (COEX per esempio conosce e consiglia COCO-MAT “sleep on nature!”, azienda che produce artigianalmente letti con materiali 100% naturali).
Ma “naturalmente” oltre al materiale di cui è composto il materasso è altrettanto importante il materiale “naturale” con cui è rivestito: meglio se in cotone 100% naturale, bamboo e lana; e per il memory, poiché si adatta alla forma del corpo soprattutto alla luce del calore che esso emana, è bene accertarsi che sia rivestito di tessuti il più possibile traspiranti. 
Sono partner COEX – l’unica tecnologia che rende le fibre 100% vegetali 100% ignifughe –  due aziende leader nel settore dei rivestimenti dei materassi: Stellini e Crespi.

E scegliere materiali e tessuti naturali made of COEX significa concedersi una sicurezza in più. E quando ci si sente protetti si fanno sogni d’oro!
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.

Chiudi

INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi.
Nel seguito faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".


TIPOLOGIE DI COOKIE

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:

  • Cookie strettamente necessari. Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito e sono utilizzati per gestire il login e l'accesso alle funzioni riservate del sito.
  • Cookie di analisi e prestazioni. Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.
  • Cookie di profilazione. Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione. Questo sito non utilizza cookie di questo tipo.

COOKIE DI TERZE PARTI


Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.


Google Analytics

Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google"). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).

Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per i gestori del sito riguardanti le attività sul sito web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l'indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l'identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia a questo link: https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia a questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout


Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.


Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.

La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti".

A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.